Edificio

Andrea Lazzo
07.03.2024, 12:25
4 min

Edificio: Significato del Termine e Definizione Normativa

In questo articolo forniamo una definizione del termine edificio secondo la normativa e l’uso nell’ambito tecnico nel settore immobiliare. 

Cos'è un edificio

Cos’è un Edificio? Significato e Definizione tecnica

Per “edificio” si intende una costruzione stabile, dotata di copertura, appoggiata o infissa al suolo, isolata da strade o aree libere, oppure separata da altre costruzioni mediante strutture verticali che si elevano senza soluzione di continuità dalle fondamenta al tetto, funzionalmente indipendente, accessibile alle persone e destinata alla soddisfazione di esigenze perduranti nel tempo.

Questa è la definizione di edificio che viene fornita dal Regolamento Edilizio Tipo nazionale (allegato A, voce n. 32).

Ecco la definizione di edificio che ne dà il dizionario Oxford Languages: qualsiasi opera in muratura o struttura prefabbricata di notevoli dimensioni, realizzata come abitazione o destinata a particolari attività umane (più generico di palazzo e meno generico di fabbricato).

Il significato di “edificio” che ne deriva, dalla definizione tecnica e da quella linguistica, richiama quindi un fabbricato stabile, coperto, ben definito, indipendente, a cui si può accedere per varie esigenze d’uso.

L’indipendenza strutturale

Tra i vari elementi che contraddistinguono un edificio e che sono menzionati dal RET vi è l’indipendenza strutturale. 

Per indipendenza strutturale si intende l’individuazione di una struttura indipendente, che in altri testi diviene fondamentale per definire ciò che viene evidenziato come “unità strutturale”. L’unità strutturale ha continuità da cielo a terra per ciò che riguarda il flusso dei carichi verticali e viene delimitata in modo preciso da spazi aperti, giunti strutturali o edifici contigui.

 

Tipologie di edificio

Un edificio può essere di varie tipologie, sia pubbliche che private, tra cui:

  • Edifici residenziali: sono strutture progettate per ospitare abitazioni, includendo case singole, condomini, palazzi, ville, immobili rustici e complessi residenziali. Questi edifici sono caratterizzati da spazi destinati alla vita quotidiana delle persone, come camere da letto, cucine e bagni. Questi comprendono anche opere di edilizia residenziale pubblica;
  • Edifici industriali: questi edifici sono destinati ad accogliere attività di produzione, lavorazione, o magazzinaggio. Includono fabbriche, capannoni, officine e impianti di produzione. Sono progettati per supportare attrezzature pesanti, flussi di lavoro efficienti e possono avere specifiche relative alla sicurezza e all'ambiente. Comprendono gli immobili industriali;
  • Edifici agricoli: strutture dedicate alle attività agricole come stalle, fienili, serre, e magazzini per lo stoccaggio dei prodotti agricoli. Sono progettati per massimizzare la funzionalità in relazione alle specifiche esigenze dell'agricoltura, come la ventilazione per il bestiame o l'ottimizzazione della luce per le serre;
  • Edifici religiosi: comprendono chiese, moschee, sinagoghe, templi e altri luoghi di culto. Questi edifici sono spesso caratterizzati da elementi architettonici distintivi che riflettono le pratiche, i simboli e le tradizioni della fede a cui sono dedicati. Possono variare notevolmente in dimensioni, stile e funzionalità, spesso diventando punti di riferimento culturali e storici;
  • Altri: questa categoria può includere una vasta gamma di strutture con funzioni specifiche, come edifici per l'istruzione (scuole, università), strutture sanitarie (ospedali, cliniche), edifici governativi (municipi, palazzi di giustizia), centri commerciali e di intrattenimento (centri commerciali, cinema, teatri), e infrastrutture sportive (stadi, palestre). Ogni tipo è progettato con considerazioni uniche per soddisfare le esigenze specifiche del suo utilizzo.
Qual è la definizione di edificio

Le tipologie di edificio residenziale

Le tipologie di edificio residenziale, importanti da specificare quando si deve effettuare una valutazione immobiliare, comprendono: 

  • Edificio unifamiliare: si tratta di un edificio formato da un’unica unità immobiliare, indipendente, con accessi autonomi, destinato ad uso abitativo da un solo nucleo familiare;
  • Condominio (edificio plurifamiliare): è un edificio destinato ad uso abitativo da parte di più nuclei familiari. Nel condominio vi sono parti private possedute dai condomini in via esclusiva, ma anche parti in comune a più unità immobiliari (es. viali interni, parcheggi, portoni, vani scale, atri, cortili, terrazze, ecc.);
  • Supercondominio: è un edificio destinato ad uso abitativo, formato da più edifici condominiali. 

Qual è la differenza tra edificio e fabbricato (o costruzione)?

Alla luce di quanto esposto nel paragrafo precedente, è più facile comprendere perché l’edificio sia solo una tipologia di fabbricato o costruzione. Il termine costruzione infatti è più generico e comprende anche magazzini, capannoni, strade e numerose altre opere stabili non completamente interrate. 

3 Punti Chiave
  • Un edificio è una costruzione stabile, coperta, ben definita, indipendente, a cui si può accedere per varie esigenze d’uso.
  • L’elemento più importante nella definizione di edificio sta nell’indipendenza strutturale.
  • Le tipologie di edificio sono residenziale, industriale, agricola e religiosa, più altre con funzioni specifiche, come ad esempio gli edifici pubblici (scuole, ospedali ecc.).

3 Punti Chiave

  • Un edificio è una costruzione stabile, coperta, ben definita, indipendente, a cui si può accedere per varie esigenze d’uso.
  • L’elemento più importante nella definizione di edificio sta nell’indipendenza strutturale.
  • Le tipologie di edificio sono residenziale, industriale, agricola e religiosa, più altre con funzioni specifiche, come ad esempio gli edifici pubblici (scuole, ospedali ecc.).

Fonti

FAQ

Cosa distingue un edificio da una semplice costruzione?

Un edificio è una struttura architettonica progettata specificamente per scopi residenziali, commerciali, istituzionali o di altro tipo, caratterizzata dalla presenza di pareti e un tetto che crea spazi interni utilizzabili. Al contrario, una costruzione può essere qualsiasi struttura realizzata dall'uomo, inclusi ponti, strade o dighe, che non necessariamente crea spazi interni per attività umane.

Possono gli edifici avere funzioni multiple e come sono classificati?

Sì, gli edifici possono avere funzioni multiple e sono spesso classificati in base al loro uso principale, come residenziale, commerciale, educativo, o industriale. Alcuni edifici sono progettati fin dall'inizio per accogliere più funzioni, come quelli che combinano spazi commerciali al piano terra con appartamenti residenziali ai piani superiori.

Qual è l'importanza del contesto geografico e culturale nella progettazione degli edifici?

Il contesto geografico e culturale gioca un ruolo cruciale nella progettazione degli edifici, influenzando sia l'aspetto estetico sia le tecniche costruttive utilizzate. Fattori come il clima, i materiali disponibili localmente, le tradizioni costruttive e le esigenze della comunità guidano le decisioni progettuali per assicurare che l'edificio sia funzionale, sostenibile e in armonia con il suo ambiente.

Andrea Lazzo
Andrea è nato a Bari e dal 2009 lavora nel campo della SEO. Nel corso degli anni ha coperto ruoli di gestione e redazione di contenuti web per diverse aziende italiane, estere e multinazionali. Come obiettivo si pone l'offerta di un contenuto realmente utile per l'utente, tale da soddisfare la sua richiesta di informazioni specifica.