Valore di Liquidazione

Andrea Lazzo
23.01.2024, 01:53
4 min

Valore di Liquidazione: Definizione e Come si Calcola

In questo articolo faremo luce sul valore di liquidazione o valore di vendita forzata, fornendone una definizione e ipotizzando determinati contesti in cui può essere utile calcolarlo. 

Cos'è il valore di liquidazione di un immobile

Valore di liquidazione: significato

Per valore di liquidazione, riferito ad un immobile, si intende la somma che si potrebbe ragionevolmente ricavare dalla sua vendita in condizioni di esigenza di vendita in tempi rapidi. Ciò che distingue il valore di liquidazione dal valore di mercato è il tempo necessario alla sua valutazione immobiliare, motivo per cui è solitamente inferiore rispetto al valore di mercato. 

Il senso del valore di liquidazione si trova più facilmente nell’altro termine con cui si esprime lo stesso concetto, ovvero “vendita forzata”. Il valore di liquidazione o di vendita forzata si rende necessario quando occorre vendere per forza al fine di ottenere liquidità, recuperare crediti ecc. 

La definizione di valore di liquidazione, infatti, in un senso ancor più estremo viene data anche in questo modo:

Per valore di vendita forzata si intende la somma ottenibile per l’immobile nei casi in cui, per qualsiasi ragione, il venditore è costretto a cedere l’immobile. È possibile che un perito sia incaricato di stimare un valore di mercato che rifletta una limitazione alla commerciabilità corrente o prevista, in tale ipotesi il valore è connesso a specifiche assunzioni che il perito deve indicare nel rapporto di valutazione.

Ciò che se ne deduce, è che vi può essere anche la costrizione alla vendita e quindi non solo la necessità bensì l’obbligo. Questo fattore può influenzare in modo ancora più incisivo il prezzo di vendita

In quali casi si calcola il valore di liquidazione di un immobile?

Il calcolo del valore di liquidazione di un immobile può rivelarsi necessario per diversi motivi, poiché è uno strumento importante per la valutazione finanziaria in circostanze in cui la vendita rapida di un immobile è necessaria o prevista. 

Vediamo alcuni esempi di situazioni tipiche in cui occorre calcolare il valore di liquidazione: 

  • Vendita forzata o pignoramento: in situazioni come il pignoramento o altre circostanze legali che richiedono la vendita forzata dell'immobile, il valore di liquidazione fornisce una stima di quanto può essere raccolto dalla vendita in un breve lasso di tempo. Questo valore è spesso inferiore al valore di mercato a causa dell'urgenza e delle limitazioni della vendita forzata;
  • Analisi finanziaria e pianificazione: le aziende o gli investitori immobiliari spesso calcolano il valore di liquidazione per la pianificazione finanziaria e la gestione del rischio. Questo aiuta a comprendere il potenziale ritorno in caso di necessità di vendere rapidamente l'immobile;
  • Valutazioni di bilancio per le imprese: per le imprese che possiedono immobili, il valore di liquidazione può essere utilizzato per le valutazioni di bilancio, specialmente se prevedono di disinvestire tali beni;
  • Procedimenti di fallimento o insolvenza: in caso di fallimento o insolvenza, il valore di liquidazione aiuta a determinare quanto denaro può essere recuperato dalla vendita degli asset immobiliari per soddisfare i creditori;
  • Assicurazioni e risarcimenti: in alcuni casi, il valore di liquidazione può essere utilizzato per stabilire il valore assicurativo di un immobile o per calcolare i risarcimenti in caso di danni.
Come calcolare il di liquidazione

Come calcolare il valore di liquidazione di un immobile

Il valore di liquidazione di un immobile è il prezzo stimato che potrebbe essere ottenuto dalla vendita dell'immobile in un contesto di urgenza o sotto pressione, come in una vendita forzata o in una situazione di insolvenza. Ecco i passaggi principali per il suo calcolo:

  1. Valutazione del valore di mercato: inizia con la valutazione del valore di mercato dell'immobile. Questo implica considerare fattori come la posizione, le dimensioni, lo stato dell'immobile, i prezzi correnti del mercato immobiliare locale e le tendenze di mercato;
  2. Considerazione delle condizioni di vendita: valuta le condizioni alle quali l'immobile sarebbe venduto. In una vendita forzata, non c'è lo stesso lasso di tempo per commercializzare la proprietà come in una vendita normale e ciò influisce negativamente sul prezzo di vendita;
  3. Stima del fattore di sconto: applica un fattore di sconto al valore di mercato per tenere conto dell'urgenza della vendita e della potenziale limitata platea di acquirenti. Questo fattore di sconto varia in base a diversi fattori, inclusa la liquidità del mercato immobiliare locale;
  4. Valutazione dei costi associati alla vendita: includi i costi associati alla vendita, come tasse, commissioni legali e di agenzia oltre a eventuali altri costi che devono essere pagati anche in caso di vendita rapida.

Per ottenere una stima in modo semplice puoi utilizzare il nostro strumento di valutazione immobiliare gratuito, che ti consente di ottenere un range di prezzo e quindi tenere in considerazione il minimo. Per iniziare, ti occorre semplicemente cliccare sul pulsante qui in basso (occorrono solo 3 minuti). 

3 Punti Chiave
  • Il valore di liquidazione di un immobile è il valore a cui può essere venduto in tempi rapidi
  • Il calcolo del valore di liquidazione, detto anche valore di vendita forzata, si rende necessario in alcune situazioni tra cui la necessità di recuperare crediti o liquidità.
  • Per calcolare il valore di liquidazione generalmente si considera un minimo di sconto.

Fonti

FAQ

Cosa succede al mio mutuo in caso di liquidazione forzata dell'immobile?

In caso di liquidazione forzata, il ricavato dalla vendita dell'immobile sarà utilizzato per estinguere il mutuo residuo. Se il ricavato non è sufficiente a coprire l'intero debito, si potrebbe rimanere indebitati con la banca. In alcune situazioni, potrebbero esserci accordi speciali con l'istituto di credito per gestire l'eventuale differenza.

Posso impedire la liquidazione forzata del mio immobile?

La liquidazione forzata può essere evitata se si riesce a trovare un accordo con il creditore, come una ristrutturazione del debito o un piano di rientro. Altre opzioni includono la vendita volontaria dell'immobile prima della liquidazione forzata o, in alcuni casi, la presentazione di una proposta di concordato preventivo al tribunale. È essenziale agire rapidamente e cercare consulenza legale per esplorare tutte le opzioni possibili.

Quanto tempo ci vuole per liquidare un immobile?

Il tempo necessario per la liquidazione di un immobile può variare in base a diversi fattori, come il mercato immobiliare locale, le condizioni dell'immobile, e la natura della vendita (volontaria o forzata). In una vendita forzata, il processo può essere più rapido, ma potrebbe comportare un prezzo di vendita inferiore. In generale, la liquidazione può richiedere da alcuni mesi a un anno o più, a seconda della complessità della situazione e dei tempi legali e burocratici coinvolti.

Andrea Lazzo
Andrea è nato a Bari e dal 2009 lavora nel campo della SEO. Nel corso degli anni ha coperto ruoli di gestione e redazione di contenuti web per diverse aziende italiane, estere e multinazionali. Come obiettivo si pone l'offerta di un contenuto realmente utile per l'utente, tale da soddisfare la sua richiesta di informazioni specifica.