Stai per richiedere un mutuo per comprare casa?
Scopri quanto vale l’immobile di tuo interesse
Schweizer Immobilienpreis-Barometer

Calcolo Rata Mutuo Ipotecario: Formula ed Esempio 

Jessica Maggi
11.03.2024, 15:59
4 min

Il mutuo è un impegno finanziario importante e di lunga durata. Prima di richiederlo è opportuno calcolare l’importo della rata e valutare se si è effettivamente in grado di sostenerne il peso finanziario nel lungo termine. In questo articolo illustreremo la formula per il calcolo della rata del mutuo ipotecario, in modo che, prima ancora di confrontare le proposte dei vari istituti di credito, potrai valutare se si tratta di un esborso effettivamente sostenibile considerando il tuo reddito complessivo e la disponibilità mensile una volta sottratte le spese ordinarie. 

Che cos’è il mutuo ipotecario? 

Normativamente descritto dall’articolo 1813 del codice civile, il mutuo è un contratto che coinvolge un soggetto creditore, che eroga una somma di denaro a un soggetto debitore, che si impegna a restituirla secondo un piano di ammortamento debitamente convenuto. Il mutuo ipotecario è comunemente considerato il prototipo della generale categoria dei contratti di finanziamento di medio e lungo termine. È definito ipotecario poiché assistito da un’ipoteca sull’immobile a garanzia della restituzione della somma erogata.

Formula per calcolo rata mutuo ipotecario 

Calcolo rata mutuo ipotecario

Affinché i richiedenti possano farsi un’idea di quanto dovranno pagare negli anni a venire, è possibile calcolare la rata del mutuo con una specifica formula matematica. 

Il calcolo della rata di un mutuo ipotecario si basa principalmente su tre fattori: 

  • importo totale del mutuo;
  • tasso di interesse annuo; 
  • durata del mutuo. 

La formula comunemente utilizzata per calcolare la rata del mutuo ipotecario è la seguente:

Illustriamo di seguito i fattori che compongono la formula per calcolare la rata del mutuo:

  • M: rata del mutuo ipotecario;
  • P: importo del prestito; 
  • r: tasso d'interesse mensile, ottenuto dividendo il tasso di interesse annuo per 12;
  • n: numero totale di rate, ottenuto moltiplicando il numero di anni della durata del mutuo per 12.

Facciamo un esempio pratico del calcolo della rata del mutuo ipotecario. Supponiamo di voler calcolare la rata mensile per un mutuo ipotecario di 200.000 euro, con un tasso d'interesse annuo del 3% e una durata di 20 anni.

In questo caso:

Sostituiamo i valori nella formula e procediamo con i calcoli. La rata mensile per un mutuo ipotecario di 200.000 euro con durata ventennale e un tasso d'interesse annuo del 3% risulta essere di 1109,20 euro. 

Come valutare la sostenibilità del mutuo rispetto al proprio reddito?

Per valutare obiettivamente la sostenibilità del mutuo rispetto al proprio reddito, il calcolo delle rate è il primo step. In linea generale, l’importo di ogni rata non dovrebbe essere superiore al 30% del reddito disponibile del richiedente

Facciamo un esempio pratico. Supponiamo di percepire uno stipendio di 1500 euro mensili. In questo caso, la rata del mutuo non dovrebbe superare i 500 euro. In genere, non vengono concessi finanziamenti con rata di importo superiore al 30% del reddito del richiedente. 

Per calcolare l’importo massimo della rata mensile che il richiedente può sostenere occorre moltiplicare tale percentuale per il reddito e dividere il risultato ottenuto per 12 mensilità. 

Facciamo un esempio pratico. Supponiamo di avere un reddito di 35.000 euro annui. Moltiplichiamo il reddito annuo per il 30%: 

35.000 * 0,30 = 10.500 euro

Dividiamo ora il risultato per 12 mensilità: 

10.500 / 12 = 875 euro

Ne evinciamo che saremo in grado di sostenere una rata massima di 875 euro al mese.

In caso di mutuo cointestato normalmente si tiene conto della somma dei redditi dei richiedenti. La rata del mutuo, in questo caso, non dovrebbe essere superiore a un terzo della somma delle entrate mensili dei titolari del finanziamento. Facciamo un esempio. Se un richiedente guadagna 1000 euro al mese e l’altro 2000, la rata mensile non può superare i 1000 euro mensili, ossia un terzo della somma delle due retribuzioni.  

Come capire se la banca concederà il mutuo?

Se vogliamo calcolare quante possibilità ci sono che la banca conceda effettivamente il prestito di cui necessitiamo per l’acquisto dell’immobile, dovremo svolgere il seguente calcolo:

  • moltiplicare la rata mensile per 12 mesi;
  • dividere il risultato per il reddito complessivo;
  • moltiplicare il risultato ottenuto per 100.

Facciamo un esempio. Supponiamo di avere un reddito di 30.000 euro annui e ipotizziamo una rata del mutuo di 700 euro. Il calcolo è il seguente:

700 * 12 = 8.400

8.400 / 30.000 = 0,28

0,28 * 100 = 28%

Trattandosi di una percentuale inferiore al 30%, ci sono buone probabilità che la banca ci conceda il mutuo. 

Quali sono i fattori che concorrono alla definizione della rata del mutuo ipotecario?

L’ammontare della rata del mutuo dipende da una serie di parametri, che illustriamo di seguito:

  • valore dell’immobile determinato da un’accurata valutazione immobiliare:
  • finalità del mutuo: se si tratta di mutuo prima casa, seconda casa o ristrutturazione;
  • importo del mutuo;
  • durata del periodo di rimborso del finanziamento;
  • numero di rate che si vogliono pagare annualmente: 12 se mensili, 4 se trimestrali o 2 se semestrali.

Occorre anche considerare il tasso d’interesse, che si ottiene sommando lo spread richiesto dalla banca e l’indice di riferimento, ossia l’Euribor in caso si scelga un mutuo a tasso variabile, o l’Eurirs se il finanziamento è a tasso fisso.

Tre punti chiave
  • Può essere utile calcolare l’importo della rata del mutuo per valutare se si tratta di un esborso effettivamente sostenibile.
  • Al fine di calcolare la rata del mutuo, è necessario conoscere il capitale finanziato, il tasso annuo, il numero di rate da versare annualmente e la durata del mutuo. 
  • L'importo di ogni rata del mutuo ipotecario non dovrebbe essere superiore al 30% del reddito disponibile del richiedente.

Fonti 

FAQ

Esiste un modo rapido ed efficace per calcolare l'importo della rata del mutuo?

Sì, esistono software online, simulatori e calcolatori di rata mutuo ipotecario che consentono di stimare in pochi istanti l’importo da versare. In genere è richiesto di indicare il capitale finanziato, il tasso di interesse, il numero di rate annue e la durata del finanziamento per ottenere un’indicazione di massima dell’importo della rata. 

Ci sono altri costi da considerare oltre alla rata del mutuo?

Sì, oltre alla rata del mutuo ci sono altri costi da considerare quando si acquista un immobile, come le spese di istruttoria, le spese di perizia dell'immobile, le imposte e le spese notarili. 

Cosa succede se non riesco a pagare le rate del mutuo?

Se non si riesce a pagare le rate del mutuo, si rischia il pignoramento dell'immobile ipotecato e la perdita della proprietà. Qualora subentrassero difficoltà che rischiano di compromettere la possibilità di riuscire a pagare le rate del mutuo è consigliabile cercare soluzioni alternative con la banca, come la riorganizzazione del debito e la rinegoziazione del mutuo.

Jessica Maggi
Copywriter freelance con esperienza ultradecennale sia sul web che sulla carta stampata. Laureata all’Università degli Studi di Milano, scrive sia in italiano che in inglese.
Articoli correlati
Quante Visite per Vendere Casa? 3 Consigli Preziosi per Scoprirlo

Quante Visite per Vendere Casa? 3 Consigli Preziosi per Scoprirlo

Vendere casa talvolta può essere facile, talvolta meno. Ma quante visite occorrono per riuscire a vendere casa? In questa guida forniamo una media a seconda dei casi e daremo dei consigli preziosi per scoprire la quantità di visite ma soprattutto per ridurle il più possibile, facendovi risparmiare tempo.  Come scoprire quante visite per vendere casa […]
Read more
06.04.2024
Truffe Immobiliari: Come Riconoscerle ed Evitarle

Truffe Immobiliari: Come Riconoscerle ed Evitarle

I truffatori sono attivi in tutti i settori e quello immobiliare non fa eccezione, anche per i potenziali guadagni che i truffatori possono ottenere. Proprio per questo, quando si desidera acquistare o vendere una casa, è necessario fare attenzione. In questo articolo vi spieghiamo come riconoscere le truffe immobiliari ed evitarle. Innanzitutto, se desideri valutare una […]
Read more
26.01.2024
Casa Pignorata, Cosa Fare? Scopri i Tuoi Diritti e Doveri

Casa Pignorata, Cosa Fare? Scopri i Tuoi Diritti e Doveri

Nella spiacevole eventualità di una casa pignorata, occorre conoscere ciò che si può fare e non fare, ovvero conoscere i propri diritti e doveri. In questo articolo, risponderemo alle domande più frequenti e risolveremo i dubbi più comuni sull’argomento. Casa pignorata: significato Partiamo innanzitutto dal comprendere il significato preciso del termine. Cosa si intende, precisamente, […]
Read more
23.01.2024